image_print

Per le imprese è ancora possibile recuperare il credito non dichiarato per gli esercizi precedenti al 2019.

Le imprese che nelle annate 2015, 2016 e 2017 hanno realizzato investimenti in Ricerca & Sviluppo hanno ancora tempo per assolvere agli adempimenti previsti per il bonus R&S, se il credito:

  • non è stato indicato nel bilancio dell’anno di riferimento;
  • non è stato indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta nel corso del quale sono stati sostenuti i costi agevolabili.

 

Caratteristiche del Credito in R&S:

  • diminuisce il debito fiscale che l’azienda ha nei confronti dello Stato e degli Enti previdenziali, migliorando la gestione finanziaria;
  • libera risorse per effettuare nuovi investimenti;
  • produce un beneficio sulla struttura economica dell’azienda migliorando il risultato economico (Reddito d’Esercizio).

 

Tempistiche per la dichiarazione integrativa:

  • Spese sostenute nell’anno 2015. La dichiarazione integrativa riferita al periodo d’imposta 2015 (Modello UNICO 2016) deve essere presentata entro il 31 Dicembre del 4° anno successivo a quello di presentazione del modello da integrare, e quindi il termine è il 31 Dicembre 2020.
  • Spese sostenute nell’anno 2016. La dichiarazione integrativa riferita al periodo d’imposta 2016 (Modello Redditi/2017) deve essere presentata entro il 31 Dicembre del 5° anno successivo quello di presentazione del modello da integrare, e quindi per il 2016 il termine è il 31 Dicembre 2022.
  • Spese sostenute nell’anno 2017. La dichiarazione integrativa riferita al periodo d’imposta 2017 (Modello Redditi/2018) deve essere presentata entro il 31 Dicembre del 5° anno successivo quello di presentazione del modello da integrare, e quindi per il 2017 il termine è il 31 Dicembre 2023. 

Per informazioni e assistenza contattateci cliccando qui