image_print

Dal 12 Luglio sarà possibile partecipare alla Misura Patrimonializzazione del Fondo 394/81 di Simest: contributi a fondo perduto fino al 40% per le imprese italiane che hanno esportazioni dirette in Russia, Ucraina e Bielorussia.

Il Comitato agevolazioni di Simest ha deliberato un intervento a sostegno delle Imprese italiane (PMI e MID Cap) con esportazioni dirette verso l’Ucraina e/o Federazione russa e/o la Bielorussia, colpite dalla crisi a seguito dell’aggressione della Russia contro l’Ucraina, e che quindi subiscono una perdita di fatturato estero nei predetti Paesi, per mantenere e salvaguardare la propria competitività sui mercati internazionali.
L’importo concedibile dell’intervento agevolativo è pari al 25% dei ricavi risultanti dagli ultimi due Bilanci dell’Impresa Richiedente ed è compreso tra un minimo pari a euro 50.000 e un massimo, graduato in relazione alla consistenza patrimoniale, economica e finanziaria dell’Impresa Richiedente.

Una quota pari al 40% dell’importo richiesto può essere riconosciuta a titolo di Cofinanziamento nei limiti dell’aiuto massimo concedibile di euro 400.000.

L’intervento mira a finanziare spese per il rafforzamento produttivo in Italia o finalizzate a penetrare in mercati esteri alternativi ai tre Paesi.

La misura sarà operativa a partire dal 12 luglio e fino al 31 ottobre 2022, salvo esaurimento dei fondi disponibili.

Per una valutazione dei requisiti di accessibilità Vi proponiamo di compilare il breve questionario che troverete a questo link

Vi invieremo subito un report sull’ammissibilità all’ agevolazione all’indirizzo mail che ci indicherete nelle risposte.

Per ulteriori informazioni potete contattarci cliccando qui o chiamando al numero 02.36538873