image_print

Il Credito d’imposta in R&S è una misura attiva dal 2015 e rivisitata con le successive Leggi di Bilancio, sostiene le imprese negli investimenti in innovazionericerca industriale e sviluppo sperimentale realizzati negli anni 2015-2020, finalizzati all’innovazione di prodotti per garantire la competitività delle imprese manifatturiere.

Con la Legge di Bilancio 2020, il bonus si estende alle spese relative all’innovazione tecnologica e alle attività di design e ideazione estetica.

Le attività di Ricerca e Sviluppo sono relative alla ricerca fondamentale, ricerca industrialesviluppo sperimentale in campo scientifico e tecnologico. Le attività di innovazione tecnologica comprendono: realizzazione di prodotti o processi nuovi (o sostanzialmente migliorati a livello tecnologico), di prestazioni, di eco-compatibilità o dell’ergonomia. Invece, gli interventi relativi al design e ideazione estetica sono specifici per le imprese del settore tessile e moda, calzaturiero, dell’occhialeria, orafo, del mobile, dell’arredo e della ceramica. Le spese riguardano la concezione e realizzazione di nuovi prodotti e campionari.

Agevolazione per R&S, Innovazione e Design:

La misura prevede nuove aliquote divise in base all’attività di:

  • Ricerca e Sviluppo: bonus del 12%, fino ad un massimo di 3 milioni di euro
  • Innovazione tecnologica:
  1. incentivo del 6%, fino ad un tetto massimo di 1,5 milioni di euro;
  2. bonus del10% nel caso in cui i progetti abbiano obiettivi di transizione ecologica o  di innovazione digitale 4.0.
  • Design e ideazione estetica: bonus pari al 6%, fino ad un massimo di 1,5 milioni di euro.

Per informazioni e assistenza contattateci cliccando qui